SWISS PREMIUM QUALITY

La grande storia della canapa

LA CANAPA È UNA DELLE PIANTE COLTIVATE PIÙ ANTICHE E VERSATILI DELL'UMANITÀ. PER PIÙ DI SEI MILLENNI È STATA CONSIDERATA UN FORNITORE ECONOMICAMENTE ESSENZIALE DI CIBO, FIBRE E MEDICINE. LA PIANTA È STATA COLTIVATA IN QUASI TUTTA L'EUROPA E IN ASIA. È STATA UN'IMPORTANTE FONTE DI MATERIE PRIME PER LA PRODUZIONE DI CORDE, TESSUTI PER ABBIGLIAMENTO E PRODOTTI PETROLIFERI. IN PARTICOLARE, L'USO DELLA FIBRA COME TESSUTO TECNICO ERA DI GRANDE IMPORTANZA.
Già nel 2.800 a.C. le prime corde al mondo erano prodotte in Cina con fibre di canapa. Intorno al 100 a.C., la gente ha raccolto la prima carta dalle fibre. Le prove suggeriscono che già nel 28° secolo a.C. si producevano capi di abbigliamento con fibre di canapa. Il tessuto di canapa probabilmente più antico è stimato intorno al 1000 a.C. Quando i velieri sperimentarono il loro matrimonio nel XVII secolo, il boom in Europa iniziò con la canapa. Quasi tutte le vele, le corde e le reti, così come le bandiere, erano fatte di canapa. A causa dello strappo e della forza bagnata della pianta di canapa, anche le uniformi dei marinai ne erano fatte. Una singola nave aveva bisogno di 50-100 tonnellate di fibre di canapa ogni due anni. Dopo che la canapa sembrava essere quasi insignificante nel XVIII secolo, l'interesse per la pianta è cresciuto negli ultimi anni - non da ultimo per i suoi molteplici effetti e ingredienti.

I COMPONENTI DELLA CANAPA

La pianta di canapa contiene oltre 500 componenti. Questi includono i seguenti componenti :
  • Cannabinoidi
  • Proteine
  • Aminoacidi
  • Oli essenziali
  • Flavonoidi
  • Vitamine
  • Ibrocarburi
  • Aldeidi
  • Acidi grassi
Gli oli essenziali da soli richiedono oltre 120 ingredienti per se stessi. Tuttavia, vale la pena ricordare che non tutti gli ingredienti si trovano in una sola pianta. Le costellazioni si differenziano soprattutto dal genere della rispettiva pianta di canapa (Indica, Stavia). Soprattutto per il settore medico i cannabinoidi sono di grande importanza. Principalmente da tre a quattro cannabinoidi si trovano in concentrazioni più elevate nelle piante. Per scopi medici e terapeutici il THC e il CBD hanno la massima priorità.

CANNABINOIDI CON GRANDE EFFETTO

THC
Questo è Delta-9-tetraidrocannabinolo. È uno dei cannabinoidi più importanti. Viene utilizzato per numerosi scopi terapeutici. Questa sostanza non solo ha un effetto psicoattivo e antidolorifico, ma anche un effetto esilarante, rilassante e stimolante per i muscoli e l'appetito.
CBD
Il cannabidiolo ha un effetto non psicoattivo ed è quindi legale al 100%. Può essere usato per molti scopi. In particolare, aiuta in caso di epilessia, disturbi del sonno, disturbi del movimento e psicosi.
CBC
Questi sono i cannabicromi, il secondo cannabinoide più comune. Non è psicoattivo e supporta l'effetto del THC. È analgesico, sedativo e antidepressivo.
Ci sono molti altri cannabinoidi come CBN, CBDV, THCA e THCV. Sono tutti usati per vari scopi medici perché hanno un'ampia gamma di effetti.

CRESCITA DELLA CANAPA

Prima di tutto: Questa è solo un'istruzione teorica. La coltivazione della canapa rimane proibita ai privati. Solo in casi molto rari ci sono permessi.

La canapa può essere coltivata in due modi diversi. Una volta con la variante ben nota, cioè nel growbox e all'esterno in estate. In un growbox la canapa può essere coltivata tutto l'anno. All'esterno funziona solo in estate, quando fa molto caldo. Dal seme al raccolto ci vogliono circa tre mesi.

Di solito la canapa cresce tra un metro e mezzo e mezzo. La pianta ha bisogno di uno spettro di luce molto speciale. Questo si differenzia già tra crescita e fioritura. Quindi devono essere disponibili le lampade giuste per la coltivazione in growbox. Su un metro quadrato ci stanno da quattro a cinque piante di canapa. A seconda della varietà, rilasciano in media da uno a due chilogrammi di fiori di cannabis. Tuttavia, non bisogna prestare attenzione solo alla quantità, ma soprattutto alla qualità.

La pianta di canapa è estremamente resistente e robusta in termini di parassiti. La priorità assoluta è data al clima all'interno della scatola, che dovrebbe essere lo stesso che si trova all'esterno. Il giusto tiraggio e l'aria di scarico, così come l'umidità e la luce, sono i prerequisiti per una corretta coltivazione. La canapa ha bisogno di 16 ore di luce al giorno durante il periodo della sua crescita. Nel periodo di riposo, tuttavia, la pianta ha bisogno di buio assoluto. Non deve essere disturbata dagli effetti della luce. Inoltre, durante la coltivazione si deve tenere conto del sesso della pianta. Le piante maschili non hanno fiori, ma solo sacche di polline. Questi devono essere assolutamente rimossi prima di impollinare le femmine. Le piante di canapa possono essere raccolte non appena tutte le piante sono colorate di marrone e non sono visibili peli bianchi. Durante la raccolta, è importante tagliare i rami interi. Inoltre, le foglie inutili devono essere rimosse quando la pianta è ancora umida. I rami vengono poi appesi a testa in giù fino a quando non sono asciutti. Non appena i rami possono essere piegati facilmente, possono essere rimossi. Vengono poi imballati in un sacchetto a tenuta d'aria in modo che l'umidità possa diffondersi bene e la pianta assuma il suo tipico sapore.

Follow Us

CONTATTO E ASSISTENZA

+41 (0) 32 342 53 53
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

ORE DI CONTATTO

Montag - Freitag
10.00 - 12.00 h | 13.30 - 17.00 h

Newsletter

Copyright © Swiss Hempcare | All Rights Reserved |
Designed by Gerguri & Co.